Numero gratuito
☎ +49 89 244473 702 (International)
Autohuur Frankrijk Car rental France Mietwagen Frankreich Autohuur Frankrijk Biluthyrning Frankrike Location de voitures France Alquiler de coches Francia Autonoleggio Francia Billeje Frankrig Bilutleie Frankrike Autovuokraamo Ranska Aluguer de carros França Wypożyczalnia samochodów Francja Autovermietung Frankreich Mietauto Frankreich
Autonoleggio Francia

Autonoleggio Francia

Home

EasyTerra Autonoleggio Francia è una società indipendente. Il nostro sistema confronta i prezzi di note società di noleggio auto, garantendo la possibilità di prenotare un'auto al prezzo giusto in ogni luogo.

Dove desidera ritirare l'auto a noleggio?

Restituzione presso un'altra località

Dove desidera restituire l'auto a noleggio?

Data di ritiro
a
Data di restituzione
a
 
Ricerca

Nuove recensioni

Voto medio: 9.3/10
Numero di recensioni: 28
Europcar Aeroporto di Tolone

"Sistema di prenotazione eccellente; scelta fantastica.. Sistema di prenotazione eccellente, scelta eccellente. Le compagnie d'autonoleggio forniscono un servizio amministrativo regolare al momento del ritiro dell'auto selezionata. "


2015-08-28 11:25
Europcar Aeroporto di Nantes

"Servizio amichevole e veloce. . Sito web chiaro ed esauriente; servizio ottimo in loco. "


2015-08-25 23:14
Alamo Rent a Car Aeroporto di Carcassonne

"Macchina e staff eccellente. La posizione all'Aeroporto di Carcassonne estremamente brutta. . Vedi titolo. "


2015-08-25 22:46
Europcar Aeroporto di Tolosa

"Servizio affidabile e buono. . Sito web ben organizzato, condizioni chiare, mai avuto problemi nel ritirare o consegnare una macchina (Europcar). "


2015-08-25 15:10
Europcar Aeroporto di Bergerac

"Esperienza eccellente!. All'aeroporto di Bergerac abbiamo preso un'auto, che avevamo prenotato con EasyTerra. Un'auto nuova di zecca, a buon prezzo e un servizio amichevole. "


2015-08-25 13:09
Grandi marchi. Confronta e risparmia!

"Di solito noleggiavo direttamente tramite Avis, Alamo e Hertz. Ora lo faccio ancora, ma a un prezzo più economico, attraverso il servizio fornito da EasyTerra."

Paola Monti
Napoli, Italia

Città del paese - Francia

EasyTerra Autonoleggio Francia confronta i prezzi delle società di noleggio auto delle seguenti città:

Corsica

Altre città


Informazioni su: Francia

Noleggio auto Francia
Noleggio auto Francia

Introduzione

La Francia è un paese grande ed incantevole nell'Europa Occidentale. Ogni anno sono milioni i turisti che visitano la Francia per le foreste, le spiagge, l'arte e la moda francesi, la cucina deliziosa e le temperature piacevoli. La lunga storia della nazione si è ben conservata, il che significa che è possibile visitare molti castelli antichi, cittadelle e chiese. La Francia è una delle più grandi potenze economiche del mondo.

Storia

I primi abitanti della terra ora nota come Francia furono le tribù celtiche dei Galli, che si stanziarono nella regione intorno al 2500 a. C. Dal 125 a.C. in poi, l'area venne conquistata dai Romani ed il paese venn governato dall'Imperatore romano Giulio Cesare. I Romani vennero sconfitti nel 486 dai Franchi guidati da re Clodoveo. Le diverse tribù franche vennero quindi unite sotto un solo regno: la Francia. Carlo Magno fu re dei Franchi dal 771 fino alla sua morte nell'814. Durante il suo regno conquistò gran parte dell'Europa Occidentale. Nel 911, la Francia fu obbligata a dare parte delle sue terre ai Normanni: la attuale Normandia; in realtà era l'unico modo per porre fine alle loro razzie.

Nel 1337, ebbe inizio la guerra tra Francia ed Inghilterra nota come la Guerra dei Cento Anni, anche se in realtà durò un po' di più, fino al 1453. Il re inglese Eduardo III reclamava per sè il trono francese. Il senso di appartenenza alla patria nacque nei Francesi quando una contadinella guidò un'armata e sconfisse gli Inglesi ad Orleans ed in altre battaglie. Questa ragazza, Giovanna d'Arco, venne poi chiamata la Fanciulla d'Orleans. Le armate inglesi erano state indebolite ed ad un certo punto re Carlo respinse gli inglesi a Calais: i Francesi avevano vinto.

La fine del XVI secolo vide la nascita dei protestanti, gli ugonotti. Questo portò alla guerra tra i Protestanti ed in Cattolici. Nel 1589, il re protestante Enrico IV fu abbastanza furbo da convertirsi al Cattolicesimo mettendo fine ad una guerra religiosa dando diritti religiosi e politici agli Ugonotti. La monarchia francese si caratterizzò per la stravaganza ed il potere durante il XVII secolo. Il re francese Luigi XIV, anche noto come Re Sole, dominò l'Europa; ingrandì il castello di Versailles e lo trasformò in una reggia enorme e splendida.

Nel XVIII secolo, il popolo iniziò a contestare il regime: la Francia voleva più uguaglianza. I Francesi volevano una società liberale con un libero mercato, uguali diritti e l'abolizione del sistema delle classi. Il 14 luglio 1789, la Bastiglia, la prigione di stato, venne presa d'assalto: era l'inizio della Rivoluzione Francese. Il 26 agosto 1789, venne pubblicata la Dichiarazione dei Diritti Umani, che includeva i principi di Libertà (Libertè), Uguaglianza (Egalitè) e Fratellanza (Fraternitè). Le classi vennero abolite e il re fu giustuziato. Nel 1792, la Francia divenne ufficialmente una repubblica. Nel 1799, la rivoluzione finì e Napoleone Bonaparte prese il potere e si incoronò primo console. Nel 1804, si incoronò Imperatore Napoleone. Fu un despota che alla fine fallì nella missione di espandere l'Impero Francese. Comunque la monarchia venne restaurata.

Fu solo nel 1871 che la Francia divenne nuovamente una repubblica. La fine del XIX secolo fu caratterizzata dalla Rivoluzione Industriale, il cui punto più alto, letteralmente e in maniera figurata, fu la costruzione della Tour Eiffel nel 1889. Nel 914, i Tedeschi invasero la Francia: questo fu l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Fu la Germania a perdere. Durante la Seconda Guerra Mondiale, la Germania occupò nuovamente una gran parte della Francia ma nel 1944 le forze degli Alleati penetrarono in Francia e la liberarono, aiutati dal generale francese de Gaulle. Il dopoguerra fu un periodo di sviluppo tecnologico e di nascita della società dei consumi.

Gli anni '50 furono un periodo di crescita, nelle colonie e nella stessa nazione. A livello politico, la Francia era molto debole. Il presidente Coty riuscì ad evitare un colpo di stato nominando Charles de Gaulle primo ministro. Nel 1959, De Gaulle divenne il presidente della Quinta Repubblica. Egli voleva che l'Europa fosse grande ed unita. Dopo Georges Pompidou ev Valérie Giscard d'Estaing, nel 1981, venne eletto presidente della Francia François Mitterand. Dopo i risultati delle elezioni parlamentare del 1986, fu costretto a lavorre con il primo ministro conservatore Jacques Chirac. In seguito, lo stesso Chirac venne eletto presidente e nel 2002 venne eletto per il secondo mandato.

Alla fine del XX secolo, ci furono molte proteste contro i test nucleari della Francia. Il paese subì il boicottaggio e venne messo sotto pressione in molti modi, con notevoli effetti: la Francia ora è molto più attenta nella politica estera.

Società e Cultura

La Francia ha una popolazione di 63 milioni di abitanti che la rendono il terzo stato più popolato in Europa. I Francesi non discendono dagli stessi antenati: alcuni hanno sangue celtico, altri delle tribù germaniche, o normanne o catalane. Dal XIX secolo, molti gruppi si sono aggiunti: Belgi, Italiani, Spagnoli, Portoghesi, Polacchi, Ebrei, Arabi, Berberi, Africani e Cinesi. E' perciò una nazione con una popolazione molto varia.

Il Francese è l'unica lingua ufficiale. Questo non significa che sia l'unica lingua parlata. Ci sono molti dialetti e delle minoranze parlano Bretone (in Bretagna), Occitano (nel sud), Basco (nei Pirenei Occidentali), Tedesco (Alsazia e Lorena), Catalano (Roussillon), Italiano (intorno a Nizza) e Corso (in Corsica). Gli immigrati hanno anche contribuito a questa società multilingue (per esempio i Cinesi, Africani e Arabi).

In origine, la Francia era un paese Cattolico. Anche oggi, circa l'80% della popolazione è cattolica. Dagli anni '70, la Franzia è una nazione secolare: la libertà di religione è un diritto costituzionale. Come risultato dell'immigrazione, ci sono anche molti musulmani che vivono in Francia. Le altre minoranze sono protestanti, Ebrei e Cristiani-Armeni.

I Francesi sono noti per il loro patriottismo e fanno di tutto per trasmettere la propria cultura. La lingua francese gioca un ruolo importante. Molti elementi della cultura francese sono noti in tutto il mondo. Esempi sono lo stile francese degli edifici (le chiese e le cattedrali gotiche), le idee degli scrittori e dei filosofi francesi del periodo dell'Illuminismo e le scuole d'arte come il Romanticismo e l'Art Deco. Per quanto riguarda gli sport, i Francesi sono noti per il ciclismo, il calcio ed il jeu de boules. L'istruzione in Francia è di alta qualità. I Francesi sono ospitali, amichevoli ed orgogliosi del loro paese.

Situazione Politica

La Francia è una repubblica che elegge il presidente ogni 5 anni. Il presidente nomina il primo ministro ed il governo, comanda le forze armate e ha l'autorità di trattare i negoziati; è sia capo di Stato che capo del governo, il che significa che è abbastanza potente. L'attuale presidente francese è Nicolas Sarkozy ed il primo ministro è François Fillon.

Il parlamento è composto da due camere: l'Assemblé (con 577 membri) ed il Senato (con 331 membri), I membri dell'Assemblé vengono eletti ogni 5 anni attraverso le elezioni regionali; invece, i membri del Senato vengono eletti dai vari consigli: generale, dipartimentale e municipale. La Francia è divisa in dipartimenti. Gruppi di dipartimenti creano le varie regioni, governate dal potere centrale a Parigi.

La Francia è sempre stata pioniera riguardo la creazione dell'Unione Europea; è per questo che fu un colpo per il presidente Chirach quando la Francia votò contro la Costituzione Europea proposta nel referendum del 2005.

In Francia, le persone possono votare raggiunti i 18 anni d'età. Le donne furono ammesse al voto per la prima volta nel 1944. Negli ultimi 30 anni, due partiti politici hanno controllato il panorama politico: il Partito Socialista di sinistra e quello di destra di Fronte Nazionale.

I temi sempre all'ordine del giorno sono la disoccupazione giovanile, l'immigrazione in particolare dei musulmani, il terrorismo e la politica estera. Un tema controverso riguardo la politica estera è sicuramente la guerra in Iraq. Mentre gli Stati Uniti e la Gran Bretagna invasero l'Iraq, la Francia e la Germania si sono sempre opposte all'invasione.

Economia

La Francia è una delle più grandi economie del mondo. Il paese è membro del G8 (Gruppo degli Otto) ed è una delle nazioni leader nell'industria. L'agricoltura gioca un ruolo importante nell'economia francese. Le grandi aree di terreno fertile, l'applicazione delle moderne teconologie ed i sussidi europei rendono la nazione il più grande produttore agricolo nell'Europa.

Le maggiori esportazioni sono carne, formaggi e cereali. Anche il vino è un importante prodotto di esportazione, essendo la Francia il più grande esportatore di vini al mondo. Inoltre, i macchinari, le sostanze chimiche, i metalli, le automobili, gli aerei e gli elettrodomestici provengono da grandi industrie. Il paese importa petrolio grezzo, macchinari ed accessori, cibo, prodotti chimici e materiali in ferro ed acciaio. La Francia è in gran parte autosufficiente quando si parla di energia.

La Francia ha molte importanti città industriali, poste in tutto il paese: Metz e Strasburgo (Nord-Est), Roubaix e Lille (Nord), Lione e Grenoble (Sud-Est), Marsiglia, Tolosa, Nizza e Nâmes (Sud) e Bordeaux e Nantes (Ovest) ed infine, ovviamente, anche Parigi è indispensabile per la produzione industriale della nazione. La città è nota per le merci di lusso: profumi, moda e gioielleria. La Francia commercia con tutta Europa, Stati Uniti, Cina e Giappone.

Oltre all'industria e all'agricoltura, anche il turismo è importantissimo per l'economia francese. Ogni anno 90 milioni di persona visitano la stupenda campagna francese. I turisti si trovano soprattutto nelle città d'arte, vicino al mare e nelle aree rurali. Il turismo rappresenta un importante risorsa e fornisce molti posti di lavoro.

Dal 1999, la valuta della Francia è l'euro.

Geografia e Clima

La Francia si trova nell'Europa Occidentali. I vicini sono Belgio, Lussemburgo, Germania, Svizzera, Italia, Monaco, Andorra e Spagna. Si trova tra il canale della Manica, l'Oceano Atlantico ed il Mediterraneo. La superficie totale e' circa 543.965 chilometri quadri. L'isola nel Mediterraneo, la Corsica fa parte della Francia ed è la parte più a sud del paese.

La Francia possiede una grande varietà di paesaggi. Nel sud e nell'est del paese ci sono le montagne; circa un quarto della superficie nazionale è montagnosa. Nel centro e a sud della Francia si trova il Massiccio Centrale: un'area molto in alto formata da montagne ed altipiani. Il Pirenei a sud e le Alpi e la Jura ad est sono le catene montuose giovani. Il Monte Bianco con i suoi 4810 metri rappresenta il punto più alto dell'Europa.

In tutto la lunghezza totale delle coste francesi è di circa 3.427 km. Le coste sono molto diverse: vicino alle montagne le coste sono generalmente rocciose, mentre nel resto ci sono dune su spiagge sabbiose.

La Francia ha una rete fluviale molto estesa. I fiumi più importanti sono la Loira (1006 km), il Rodano, la Garonna, la Senna ed il Reno. Il punto più basso della Francia si trova a -2 metri nella valle del Rodano.

Il clima della Francia è tanto diverso quanto il paesaggio e la popolazione. La Francia ha tre zone climatiche, dovute all'influenza dell'Oceano Atlantico e del Mar Mediterraneo e alla presenza di diverse catene montuose. La maggior parte del paese ha un clima marittimo umido, con estati calde e inferni freddi. La costa meridionale della Francia ha un clima mediterraneo con estati calde ed inverni miti ed è anche la regione dove i turisti vanno per godersi il sole. Nelle aree montagnose, c'è un clima continentale; l'influenza dell'Oceano Atlantico è minima qui e, come risultato, gli inverni sono freddi e le estati tiepide.

Traffico ed Infrastrutture

La maggior parte della rete ferroviaria francese è nelle mani del governo. La compagnia nazionale di trasporti su ferro si chiama Sociéteé National des Chemins de fer Français (SNCF). Questa rete si intensifica soprattutto a Parigi ed è veloce ed efficiente. La Francia ha anche i treni ad alta velocità: Train à Grande Vitesse (TGV). Questi treni trasportano i passeggeri da Parigi verso le altre città alla velocità di 300 km/h. Per il TGV, è necessario prenotare in anticipo. I biglietti dei treni normali posso essere acquistati nelle agenzie di viaggio o nelle stazioni dei treni. Nelle grandi città è anche possibile viaggiare in metro che rappresenta un modo veloce ed economico di girare le grandi ed affollate città.

La Francia è collegata all'Inghilterra attraverso il Tunnel sotto la Manica. Un treno veloce corre attraverso il tunnel lungo 50 km che viene attraversato anche dai camion. I treni fanno avanti ed in dietro tra Calais e Folkeston e Londra (Inghilterra).

Non è molto comune viaggiare in autobus in Francia, nè tantomeno è piacevole. Gli autobus servono principalmente le aree urbane; un viaggio in autobus è comodo se si vuole coprire una distanza relativamente corta e non c'è nessun collegamento ferroviario. Si può arrivare in Francia da diverse città in Olanda con la compagnia di autobus Eurolines.

Fuori le grandi città, bisogna organizzare da soli il proprio mezzo di trasporto. La rete stradale francese, che è lunga in tutto 8.000 km, fornisce accesso a tutte le parti del paese. Sono già in progetto lavori per espandere la rete. E' necessario pagare il pedaggio su molte strade. I Francesi guidano sul lato destro della strada e le distanze vengono indicate in chilometri. Per poter guidare l'auto, bisogna avere almeno 18 anni ed essere in possesso della patente di guida.

Anche le compagnie aree sono in gran parte in mano al governo. Air France è una delle compagnie aeree più grandi del mondo. Tutte le maggiori città hanno un aeroporto. Uno di questi è l'Aeroporto di Parigi Orly (ORY). Compagnie come l'American Airlines, la British Airlines e la United Airlines fanno scalo in questo aeroporto. Gli altri maggiori aeroporti francesi sono l'Aeroporto di Parigi Charles de Gaulle (CDG), l' Aeroporto di Parigi Beauvais (BVA), l'Aeroporto di Bordeaux Merignac (BOD), l'Aeroporto di Lione Saint Exupery (LYS), l'Aeroporto di Marsiglia Provence (MRS), l'Aeroporto di Nizza Cote d'Azur (NCE), l'Aeroporto Internazionale di Strasburgo (SXB) e l'Aeroporto di Tolosa Blagnac (TLS).

Le linee di trasporto marittime in Francia trasportano grandi carichi. Ci sono tre principali vie marittime importanti per il trasporto delle merci: il Rodano, la Senna (tra Parigi e Le Havre) ed i canali della Mozelle. I porti più importanti sono Bordeaux, Calais, Dunkerque, La Pallice, Le Havre, Marsiglia, Nantes, Parigi, Rouen e Strasburgo. In Francia sono in costruzione diverse nuove vie marittime.

Cibo e Bevande

La Francia possiede un buon numero di specialità che hanno reso la cucina francese famosa in tutto il mondo. In particolare il vino ed i formaggi sono famosi. Non è un caso che il paese sia il più grande esportatore di vini. Il paese ha più di dieci regioni per i vini che producono vino di alta qualità. Gli amanti del vino devono assolutamente visitare le numerose vigne. La Francia ha 400 tipi diversi di formaggi, con una grande varietà di sapori ed aspetto. Nel nord del paese, si usano molti latticini: formaggio, panna, burro, ecc. Più a sud, la cucina francese è caratterizzata dall'uso dell'olio di oliva, delle spezie, dei funghi e del patè de fois gras.

Ci sono molti ristoranti di lusso dove si può gustare la "haute cuisine" francese. L'alta cucina si distingue dalla "cuisine bourgeoise" per l'uso dei prodotti freschi, per le combinazioni particolari e per i piatti raffinati. Ci sono anche molti bistrot accoglienti che servono pranzi più semplici.

Alloggi

La Francia offre una grande varietà di alloggi ai turisti. Ci sono molti campeggi di diversi prezzi e qualità: si può scegliere un campeggio piccolo vicino ad una fattoria od un campeggio di lusso con molte attività e servizi. E' anche possibile passare la notte in un castello francese, un modo unico per godere di questo magnifico paese.

Fuso orario

La Francia è nella zona GMT+1, la stessa zone dell'Olanda e del Belgio, compresa l'ora legale.

Fonti Esterne

Per maggiori informazioni sulla Francia, si rimanda a Google e alle seguenti fonti: