Numero gratuito
800 124 836
Autohuur Italië Car rental Italy Mietwagen Italien Autohuur Italië Biluthyrning Italien Location de voitures Italie Alquiler de coches Italia Autonoleggio Italia Billeje Italien Bilutleie Italia Autovuokraamo Italia Aluguer de carros Itália Wypożyczalnia samochodów Włochy Autovermietung Italien Mietauto Italien
Autonoleggio Italia

Autonoleggio Italia

Home

EasyTerra Autonoleggio Italia è una società indipendente. Il nostro sistema confronta i prezzi di note società di noleggio auto, garantendo la possibilità di prenotare un'auto al prezzo giusto in ogni luogo.

Dove desidera ritirare l'auto a noleggio?

Restituzione presso un'altra località

Dove desidera restituire l'auto a noleggio?

Data di ritiro
a
Data di restituzione
a
Ricerca

Le città più selezionate - Italia

Le tariffe sopra citate sono giornaliere, in base ad un periodo di noleggio minimo di 7 giorni. Tasse e spese aggiuntive per gli extra potrebbero essere applicabili. Per maggiori informazioni su tali tariffe giornaliere, si prega di cliccare qui.

Grandi marchi. Confronta e risparmia!

"La compagnia di autonoleggio più economica non sempre si rivela anche la migliore. EasyTerra mi offre informazioni chiare sulle occasioni più convenienti del momento."

Tommaso Ranieri
Grosseto, Italia

"Ho sempre noleggiato auto in forma diretta, da Avis, Hertz o Europcar. Lo faccio ancora, ma utilizzo il sito web EasyTerra e le condizioni sono più vantaggiose."

Loredana Severi
Genova, Italia

"Voglio un unico sistema che mi consenta di mettere a confronto la gamma completa di auto a noleggio ed è qui che entra in gioco EasyTerra!"

Luisa Bianchi
Pescara, Italia

"Ho usufruito del servizio di autonoleggio EasyTerra molte volte e in diversi paesi. La mia esperienza è sempre stata positiva."

Marco Benedetti
Pavia, Italia

Informazioni su: Italia

Noleggio auto Italia
Noleggio auto Italia

Introduzione

L'Italia, nel sud dell'Europa, è nota per la sua ricca cultura, l'incantevole clima e la bellissima natura. L'Italia ha un gran numero di grandi laghi che attraggono molti turisti in estate. Ci sono anche molte città romantiche con tracce dell'antica cultura del paese. Si può gustare la cucina italiana e gli abitanti sono socievoli ed ospitali.

Storia

Nel passato, l'attuale Italia ha ospitato diversi popoli. Nel sud del paese, le città vennero fondate dai Greci e nel nord erano gli Etruschi a regnare. Nel centr c'era la regione del Lazio, con Roma come città più importante, dove vivevano i Romani. Roma divenne sempre più potente e nel III e IV secolo a.C. riuscì a sconfiggere i Greci e gli Etruschi.

I Romani continuarono ad espandere i loro territori e tra il 60 e 50 a.C., il noto imperatore romani Giulio Cesare conquistò tutta la Gallia (la attuale Francia) e parti di quella che ora viene chiamata Italia. Duecento anni dopo, quasi tutta l'Europa era sotto il dominio dei Romani e la loro cultura si era sparsa per molti paesi. I Romani però non riuscirono a sconfiggere le tribù germaniche.

Dopo la morte dell'ultimo "Grande Imperatore", Marco Aurelio, la situazione iniziò a decadere con l'immenso impero. alla fine del IV secolo d.C., l'impero crollò. L'Impero Romano era troppo grande per essere governato centralmente e per essere difeso bene; venne così diviso in due parti: la parte occidentale con Roma come capitale e la parte orientale con capitale Costantinopoli. L'impero occidentale venne occupato dalle tribù germaniche e l'impero si divise in tante entità separate.

Il XIV secolo portò una ricrescita. Firenze, Milano, Pisa, Genova e Venezia fiorirono nel Medioevo e divvenero ricche città commerciali. L'Italia divenne il centro culturale dell'Europa. La nazione eccelse per l'arte, la letteratura, la politica e la ricerca. Nomi come Leonardo da Vinci, Michelangelo, Dante, Machiavelli e Galileo provenivano da quest'epoca. Gli esploratori italiani Marco Polo e Cristoforo Colombo sono famosi ancora adesso.

Alla fine del XVIII secolo, la Francia, sotto la guida di Napoleon riuscì a conquistare l'Italia, ma questi perse il potere quando gli Inglesi e i Russi sconfissero i Francesi. Nel 1870, venne dichiarata l'unione dell'Italia. Durante la Prima Guerra Mondiale, la nazione restò inizialmente neutrale ma in seguito si unì alle forze degli Alleati. Dopo la guerra. l'Italia fronteggiò una crisi sociale, economica e politica. Nel 1922, il dittatore fascista Benito Mussolini prese il potere e si dichiarò governatore della nazione. Il suo obbiettivo era quello di creare un nuovo Impero Romano.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Mussolini si alleò con Hitler e combattècontro Gran Bretagna e Francia. La Germania e l'Italia persero e Mussolini venne ucciso. La monarchia venne abolita e l'Italia divenne una repubblica. Grazie al supporto finanziario degli Stati Uniti, il paese riuscì a riprendersi e divenne membro della NATO (Organizzazione del Patto del Nord Atlantico) e dell'Unione Europea. Ad oggi, la nazione è caratterizzata da governi instabili.

Società e Cultura

L'Italia è un paese molto densamente popolato. In tutto, conta più di 58 milioni di abitanti. Roma ha 2,7 milioni di abitanti e Milano oltre un milione. Ci sono 2 milioni di persone in Italia, di origini estere e molti di loro provengono da Albania, Marocco, Romania, Cina ed Ucraina.

La maggior parte degli Italiani (87%) è Cattolica. fino al 1984, il cattolicesimo era religione di stato. Ma ci sono anche circa 500.000 protestanti e circa 35.000 ebrei. A causa dell'immigrazione dall'Africa, la popolazione islamica è aumentata.

La lingua ufficiale dell'Italia è l'Italiano. Circa il 75% delle parole italiane hanno origine latina. Durante l'unione d'Italia (fine del XIX secolo), l'Italiano era parlato dal solo il 3% della popolazione. Era una lingua scritta e l'Italia era composta da diverse regioni linguistiche. Per diventare un paese unito, c'era bisogno di un'unica lingua: l'Italiano. L'Italiano divenne davvero la lingua ufficiale quando apparve per la prima volta la televisione. Comunque, oggi ci sono ancora gruppi con diverse lingue madri: Tedesco, Francese, Sloveno, Catalano, Albanese e Sardo.

Ovunque in Europa, si possono trovare tracce dei Romani. La cultura italiana ha contribuito alla civilizzazione europea. L'arte, la letteratura, l'architettura, i film e la musica italiani sono famosi in tutto il mondo. Gli Italiani si sentono spesso più legati alla città o regione dove sono nati che al paese stesso. Gli Italiani sono amichevoli ed ospitali e reputano la famiglia e gli amici valori fondamentali; amano il buon cibo e gli sport. Nel sud si incontra il vero carattere italiano: ampi gesti, un diverso tono di voce e un atteggiamento appassionato e frenetico.

Situazione politica

La costituzione italiana nacque nel 1948. La nazione ha due camere parlamentari: la Casa dei Rappresentanti (630 membri) ed il Senato (315 membri). Il presidente viene eletto ogni 7 anni dai membri del Parlamento e 3 rappresentanti dei consigli regionali. L'Italia è divisa in 20 regioni ed ognuna ha il proprio consiglio. Il presidente nomina il primo ministro che a sua volta nomina i ministri.

La politica italiana non è molto stabile. Dalla Seconda Guerra Mondiale, il paese ha avuto 60 diversi governi, sia di destra che di sinistra. Ogni 5 anni, la popolazione deve votare per i rappresentanti al parlamento e nei consigli regionali. Spesso le elezioni sono state tenute in anticipo. La politica italiana è anche caratterizzata dalla corruzione.

Nel 1994, Silvio Berlusconi, un tycoon del centro-destra divenne primo ministro italiano, ma nello stesso anno fu costretto a dimettersi ed è stato succeduto da diversi governi di sinistra. Nel maggio 1999, l'allora presidente, Carlo Azeglio Ciampi, venne eletto. Un nuovo governo (di sinistra) venne formato, questa volta con a capo un ex comunista. Questo geverno durò fino al 2000, quando venne brevemente rimpiazzato dal governo di centro-sinistra di Giuliano Amato. Il 13 maggio 2001, Berlusconi divenne nuovamente primo ministro italiano.

L'attuale presidente dell'Italia è il politico di sinistra Giorgio Napolitano, eletto a maggio 2006.

Economia

Fino alla Seconda Guerra Mondiale, l'Italia è stata una nazione agricola, dal momento che le persone vivevano prettamente di agricoltura. In seguito, l'industria è cresciuta e l'economia è migliorata. C'è ancora una netta differenza tra il nord ed il sud del paese, infatti le industrie sono molto più sviluppate a nord che a sud, che è ancora in gran parte agricola mentre l'industria sopravvive grazie al supporto del governo.

Negli anni '80, il debito nazionale crebbe così come la disoccupazione. Comunque, l'economia italiana riuscì a riprendersi dalla depressione dopo pochi anni. Molte persone trovarono lavoro nel settore dei servizi e nelle industrie. In termini industriale, ci fu uno spostamento dal cibo e dai tessuti verso la tecnologia, l'acciaio e i prodotti chimici.

In Italia, la maggioranza delle compagnie è piccola o di medie dimensioni. Principalmente, sono aziende a conduzione familiare specializzate in particolari settori. Queste compagnie si trovano principalmente al nord. Grandi industrie sono per la produzione di macchinari, veicoli motorizzati, chimici, farmaci, prodotti elettrici, moda e vestiti. Molti di questi prodotti vengono esportati negli altri paesi europei. Inoltre, l'Italia esporta anche vini e prodotti alimentari.

Il paese di per sè non possiede molte materie prime, che devono perciò essere importate. Come risultato ha avuto un defici commerciale per anni importando più di quanto esporti. Inoltre, l'inflazione e la disoccupazione restano seri problemi economici. Molte industrie e compagnie sono in mano allo stato. La privatizzazione deve rendere la comunità commerciale più efficiente e ridurre il debito del governo.

Geografia e Clima

L'area complessiva del paese è 301.323 chilomertri quadrati. L'Italia è una grande penisola e la sua forma le è valsa il nome di "Stivale d'Italia". Le isole più grandi sono la Sicilia e la Sardegna. L'Italia è circondata dal Mar Mediterraneo, dallo Ionio, dal Tirreno e dal Ligure. La colonna verticale dell'Italia è formata dagli Appennini che al nord si unisco alle Alpi. Le montagne formano un confine naturale con Austria e Svizzera. L'Italia confina anche con Francia e Slovenia.

Nel nord del paese ci sono diversi grandi laghi, come il Lago Maggiore, il Lago di Como, il Lago d'Iseo ed il Lago di Garda. I vulcani più noti si trovano nel sud invece. Il Vesuvio si trova vicino Napoli, l'Etna è attico in Sicilia e lo Stromboli si trova sull'isola omonima. Il fiume più lungo d'Italia è il Po che origina nelle Alpi vicino il confine francese e sfocia a Venezia. Il Po ha diverso affluenti che raggiungono il mare attraverso le Alpi, gli Appennini e le Dolomiti. Altri fiumi importanti sono il Tevere, l'Adige e l'Arno.

In Italia ci sono anche due stati indipendenti: il Vaticano e San Marino. La Chiesa Cattolica è retta da Città del Vaticano ed il Papa è il capo di Stato.

In termini di clima l'Italia è divisa in tre fasce. Il nord montuoso ha un clima alpino con inverni freddi ed estati tiepide. Il sud è asciutto e caldo, mentre il resto ha un clima mediterraneo: estati piacevoli e gentilissimi inverni. La maggior parte delle precipitazioni cade in autunno e in primavera.

Traffico ed Infrastrutture

L'Italia ha una rete stradale ampia e ben tenuta. Sulle autostrade ci sono i caselli per il pedaggio. L'autostrada principale si trova nella parte ovest del paese: l'Autostrada del Sole. Le cinture sono obbligatorie (sia per i sedili anteriori che posteriori) ed è vietato usare il cellulare alla guida. I limiti di velocità sono espressi in chilometri.

Le città italiane sono collegate da eccellenti compagnie di autobus. Inoltre, in molte città ci sono autobus localo. Se si viaggia con pullman regionali, si può comprare il biglietto a bordo, mentre gli autobus urbani necessitano di biglietti prepagati che possono essere acquistati in tabaccheria. La SITA S.p.a. è una grande compagnia di autobus che opera sia a livello nazionale che regionale.

Il paese ha anche una buona rete ferroviaria, che non è perfetta ma che rappresenta un modo efficiente di viaggiare, dal momento che le tariffe non sono alte. La maggior parte della rete ferroviaria è in mano a Trenitalia S.p.a. ed in tutto è lunga circa 16.000 km. Nelle città è anche possibile usare i tram o la metro.

L'italia ha collegamenti in traghetto sia nazionali che internazionali. Quest'ultimi partono alla volta di Croazia e Grecia, tra gli altri posti. Un esempio di quelli nazionali è il traghetto verso la Sicilia. Il porto più importante è Genova.

Le grandi distanze possono essere coperte in aereo. Inoltre, molti stranieri entrano nel paese in aereo. Gli aeroporti più importanti si trovano a Rome e a Milano: Aeroporto Internazionale di Roma Fiumicino, Aeroporto Internazionale di Milano Malpensa ed Aeroporto Internazionale di Milano Linate. Altri aeroporti sono, per esempio, l'Aeroporto Internazionale di Trieste e l'Aeroporto Internazionale di Palermo. La compagnia di bandiera è l'Alitalia.

Fuso Orario

L'Italia segue l'Orario dell'Europa Centrale (GMT+1) e l'ora legale ha effetto in estate.

Cibi e bevande

I piatti Italiani sono spesso poco complessi, ma grazie ai prodotti freschi e alle deliziose combinazioni, la cucina italiana è riuscita a diventare famosa in tutto il mondo. Tutti conoscono la pasta o la pizza. Gli Italiani si prendono il loro tempo per magiare e spesso iniziano il pasto con l'antipasto e quando mangiano pasta o risotto, prendono anche un'insalata. Inoltre, i formaggi sono molto usati nei piatti: mozzarella, ricotta e gorgonzola. I piatti sono preparati con cipolle, aglio e pomodori. Come dessert, si raccomanda il delizioso gelato italiano. Molte persone bevono anche il cappuccino (prima delle 11) o l'espresso. La bevanda più popolare in Italian è il vino chiamato Chianti.

Gli Italiani mangiano tardi, il che significa che a volte i ristoranti aprono alle 20. La qualità dei ristoranti è ragionevole e spesso i piatti sono economici. Se si prende un drink al bancone, spesso è meno costoso che sedersi al tavolo o fuori.

Alloggi

Le case di vancane si affittano praticamente ovunque in Italia. Nelle località turistiche è anche possibile affittare degli appartamenti. Inoltre, ci sono molti campeggi in tutto il paese, la maggior parte dei quali vicino i grandi laghi. Si può portare la propria roulotte o tenda, ma c'è anche la possibilità di affittarne una. Infine, se si decide di stare in albergo, nele grandi città o nelle località note, ce ne sono moltissimi, anche nelle piccole zone ci sono buone possibilità di trovare un posto decente.

Fonti Esterne

Per maggiori informazioni sull'Italia, si consiglia Google e le seguenti fonti esterne: